top of page

I Bazar di Chanucca’ dell’ADEI WIZO: tanti miracoli di solidarietà

Aggiornamento: 15 dic 2023

A Chanuccà anche le Sezioni dell’ADEI WIZO hanno contribuito a portare un po’ di luce con tanti piccoli miracoli di solidarietà in un mondo che, mai come oggi, ci appare tanto oscuro. Dal nord al sud i tradizionali bazar e i momenti conviviali, grandi e piccoli, si sono uniti alle celebrazioni della festa. Non solo occasioni per ritrovarsi, ma anche per raccogliere fondi destinati alle campagne di raccolta ADEI WIZO a favore delle fasce della popolazione israeliana più provate dalla guerra.


Cominciando dal nord Italia, il primo Bazar ad essere programmato è stato quello della Sezione di Milano che con un lavoro straordinario il 26 e 27 novembre ha mobilitato amici espositori storici e nuovi, con banchi ricchi di proposte interessanti e sfiziosi, tra cui giocattoli e prodotti per lo stand dei bambini offerti da tante generose aziende. I bimbi della scuola elementare e i ragazzi del liceo della Scuola Ebraica, inoltre, nei giorni precedenti il Bazar, hanno raccolto un’importante donazione con un mercatino e con Hanucca Bakery, una vendita di merende kasher.  


A fine novembre, il 29 e 30 del mese si è tenuto anche il Bazar di Venezia. Anche qui non sono mancate bancarelle con leccornie e prodotti di artigianato, ma è stata anche l’occasione per un dono speciale della socia Elisabetta Ottolenghi, che ha regalato all’associazione numerose copie del libro da lei stessa curato "Adolfo Ottolenghi - La scuola ebraica di Venezia attraverso la voce del suo Rabbino (1912-1944)". Rav Ottolenghi Z.L. era il nonno di Elisabetta, che ha dedicato la donazione in particolare alle donne della sua famiglia: le figlie Barbara e Maddalena e le nipotine Catalina e Zoe, in memoria del nonno, bisnonno e trisnonno.


 A  Trieste il Bazar si è svolto con grande successo, il 3 dicembre, mettendo in mostra libri, giocattoli, dolci, prodotti di bellezza e molto altro. Immancabili anche le prelibatezze da asporto del buffet.


Il bazar di Torino che si è svolto sempre il 3 dicembre, ha avuto un particolare interessante. Tra le proposte gastronomiche, libri, piantine, oggettistica, bigiotteria, la Sezione ha ripreso a proporre i famosi piatti delle ceramiche di Mondovì. Come quelli usciti dalle manifatture Ceramica Besio, che facevano capo all’imprenditore Marco Levi e che si trovano in mostra al Museo della Ceramica Monregalese.


 Tanto pubblico e tante offerte raccolte per la campagna #Iamnotok anche dal Bazar di Firenze che si è svolto nella stessa giornata. Tra le proposte un banco di Lulav, Kippot, borse artigianali, sciarpe e un banco allestito dalla Casa di Riposo.


A Siena l’appuntamento è stato domenica 10 dicembre, in Comunità, con il Bazar e un momento conviviale in cui accendere il quarto lume e mangiare le Suvganiot offerte dalla Misericordia.  

 

La Sezione di Livorno ha tenuto il suo Bazar il 13 dicembre. Al centro della giornata la vendita di spille di alta bigiotteria artigianale francese e altro di famosi stilisti. La vendita è offerta e curata dalla socia dell’ADEI WIZO Rosanella Volponi, in ricordo della sorella Luciana.


Sempre il 13 dicembre la sezione dell’ADEI WIZO di Verona ha sfidato il maltempo e radunato accanto a sé numerosi amici ed amiche nell’accensione della settima lampada di Chanuccà. E’ stata accesa la piccola chanukkia all’interno della Sinagoga e poi quella grande all’esterno, una volta cessata la pioggia. Presente alla cerimonia una rappresentanza della Consulta Femminile cittadina guidata dalla Presidente ed alcuni turisti stranieri tra cui una signora appartenente alla WIZO di Rehovot, favorevolmente colpita nel constatare le accensioni dei lumi venivano dedicate ai ragazzi ripiti ritornati finalmente a casa. Al termine della cerimonia sufganiot per tutti.


La Sezione di Roma ha organizzato due eventi in occasione di Chanuccà: il 12 dicembre una cena, in una casa privata messa a disposizione da una consigliera, ha visto molte donazioni da parte dei tanti ospiti che si sono trovati per l’accensione del sesto lume, mentre la sera del 13 dicembre, per l’accensione della settima candela, si è svolto un incontro Zoom organizzato dal Club del Libro, che ha visto la partecipazione anche del Presidente UCEI Noemi Di Segni. Inoltre, un’idea originale della Sezione è stata quella di proporre un kit per preparare le sufganiot per chi voleva dare il proprio sostegno all'ADEI WIZO.


132 visualizzazioni
bottom of page