top of page

La WIZO torna a Sderot

La WIZO è tornata a Sderot, la città a soli 2 chilometri da Gaza, da anni un continuo bersaglio di attacchi di razzi e divenuta un simbolo della minaccia e dei problemi subiti dai cittadini israeliani da quel terribile 7 ottobre 2023. Investita in pieno dal primo attacco dei terroristi, che sparavano per le strade dando la caccia a chiunque si palesasse ai loro occhi, con i cittadini in fuga dalle loro case, Sderot è stata costretta a fermare ogni sua attività trattenendo il respiro per mesi. Ma il 6 marzo il sistema educativo è ufficialmente tornato in funzione e, con esso, anche le tre scuole WIZO, centri fondamentali per sostenere tanti genitori che devono recarsi al lavoro, oltre che per portare ai ragazzi l’istruzione, la vita sociale e un po’ della normalità che serve loro per crescere.

Questo è l’aspetto più importante della riapertura: un segno di speranza, che afferma con decisione che la paura non vincerà su chi ha portato morte e distruzione. Ma non ce la possono fare da soli. Questa città simbolo e le scuole WIZO hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile per continuare a rappresentare una luce nell’oscurità. Per questo anche l’ADEI WIZO ha deciso di mobilitarsi per Sderot, dedicando a questa iniziativa la speciale Campagna di Raccolta Fondi “Ritorno a Sderot”.

 

Perché donare per Sderot

La città meridionale di Sderot, con circa 30.000 abitanti, è stata in gran parte evacuata dopo il 7 ottobre, rimanendo pressoché deserta per circa cinque mesi. La paura si è impossessata degli abitanti dopo che è stata tra le prime località raggiunte dagli attacchi dei terroristi che l’hanno attraversata a piedi e a bordo di pick-up, sparando e massacrando almeno 50 civili e 20 agenti di polizia. In seguito, gli attacchi missilistici che da lungo tempo colpivano la città si sono intensificati.  Così i residenti sono stati costretti a vivere in alberghi o in sistemazioni temporanee in altre parti del Paese, soprattutto a Eilat. All’inizio di marzo hanno ricominciato a tornare nelle loro case. Il numero di studenti e di bambini che sono tornati a scuola e all'asilo in città "è stata una sorpresa, pensavamo che sarebbe stato più basso", ha detto il Sindaco di Sderot Alon Davidi, insieme al Ministro dell'Istruzione Yoav Kisch e ad altri funzionari. Un segno che l’istruzione è un motore fondamentale per lo sviluppo, per l’economia e per guardare al futuro.

Ora però serve sostenere questo futuro: dopo cinque mesi di assenza, gli insegnanti della WIZO di Sderot hanno bisogno di aiuto per riprendere la loro missione: aiuto materiale e psicologico, perché i traumi che hanno subito sono inimmaginabili e questo fa sì che la Campagna Ritorno a Sderot sia un proseguo ideale di I am not ok. Sono, infatti, gli stessi disagi che provano anche i bambini e le loro famiglie: perché la città torni a vivere, bisogna “ricostruire” prima di tutto la vita dei cittadini e le scuole riaprono anche per incentivare gli abitanti a tornare. La WIZO, con la sua Campagna, sostiene questo periodo di transizione.

La campagna aiuterà il personale dei centri WIZO a reinsediarsi e a "sentirsi di nuovo a casa", offrendo loro un sostegno finanziario, servizi di supporto psicologico ed emotivo, con professionisti specializzati in traumi, e orientamento educativo professionale per gestire i bambini e le famiglie. 

Inoltre, l’iniziativa della WIZO aiuterà i bambini di Sderot evacuati dalle loro case, creando attività che favoriranno la riduzione dello stress causato dai traumi subiti e aiuteranno a colmare le lacune educative accumulate in questi 5 mesi in cui la vita è stata sospesa.  


Cosa farà l’ADEI WIZO

Il costo totale previsto dalla WIZO per la Campagna Ritorno a Sderot è di 900.000 NIS (circa 230.000 Euro). L’ADEI WIZO vuole investire in particolare per i Servizi professionali di supporto psicologico ed emotivo per lo Staff, che prevedono una spesa di 150.000 NIS (circa 38.000 Euro) per un anno: desideriamo dare un aiuto che possa essere utilizzabile subito da chi deve aiutare i bambini e le famiglie ad affrontare il trauma e riprendere la propria vita.

Il nostro obiettivo è intervenire ora.

Fate la vostra donazione subito specificando RITORNO A SDEROT nella causale all’IBAN IT50 Q010 0501 6060 0000 0140 015






76 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page