I ragazzi dell’Ucraina hanno bisogno di noi più che mai



L’assistenza alle migliaia di rifugiati Ucraini arrivati in Israele dall’inizio del conflitto è entrata in una nuova fase e la WIZO ha diramato un appello a tutte le Federazioni per un nuovo step di aiuti destinato a sostenere il lavoro di assistenza e istruzione dei ragazzi durante il periodo estivo.


Come ricorderete, da marzo 2022 la WIZO si è prodigata per accogliere soprattutto i bambini e ragazzi ucraini arrivati come profughi o già presenti in Israele, ma impossibilitati a tornare a casa. Nella migliore tradizione WIZO, in pochissimo tempo sono stati raccolti fondi significativi utilizzati per i bisogni più urgenti, tra cui scarpe, vestiti, oggetti personali, computer portatili e per finanziare un programma speciale di attività per le vacanze di Pesach, quando le scuole erano chiuse.


Oggi sono 90 i ragazzi rifugiati che sono stati, accolti, curati ed educati nei tre villaggi giovanili WIZO – Nahalal, Hadassim e Nachlat Yehuda – insieme ai 102 di provenienza ucraina che già vivono e studiano in quei villaggi nel quadro del programma di scambi culturali "Na'aleh". Il problema è che loro, al contrario dei coetanei che provengono da varie parti del mondo, non potranno tornare a casa per le vacanze.


Per questi ragazzi le prossime 10 settimane non saranno solo senza scuola, ma anche senza un periodo di relax con amici e parenti. E questo, in un quadro psicologico già molto compromesso, sarà sicuramente molto difficile. Galia Meron, direttrice del Nachlat Yehuda Youth Village, ha descritto i giovani come "molto distrutti emotivamente". “Sono preoccupati le loro famiglie e per i loro genitori, molti dei quali sono ancora sulla linea del fuoco. Questi adolescenti non sanno come affrontare sentimenti così complessi. Un ragazzo in particolare, è stato così sconvolto dopo essersi separato dalla sua famiglia, che dal suo arrivo non ha smesso di piangere. È chiaro che sarà necessario mobilitare ulteriori risorse di supporto emotivo per tutta l'estate e oltre”.


Per superare l’estate la WIZO ha bisogno di fornire ancora ai ragazzi cibo, prodotti per l’igiene, abbigliamento e calzature; ha inoltre bisogno di tutori professionali per colmare le lacune educative, fornire trattamenti psicologici, una programmazione quotidiana e lezioni di ebraico. Il periodo estivo sarà utilizzato per seguirli con gite, integrazione sociale e altro ancora e per portarli alla pari dei coetanei e pronti per il prossimo anno scolastico.


Tutto questo ha un costo e per questo l’appello a contribuire a questa causa sta diventando urgente. La seguente tabella vi permetterà anche di capire a cosa saranno destinati i vostri aiuti. Ma ricordate, ogni Euro che darete non sarà tanto un dono, quanto un importante investimento sul futuro di un giovane che vi sarà sempre grato per questo sostegno.

* 1 NIS = 0,28 Euro





Per le vostre donazioni:

Adei Wizo APS

IT50Q0100501606000000140015

42 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti