Newsweek 24 giugno 2022



La prima è un personaggio immaginario: rammendatrice del Ghetto nella Roma del 1600, poi c’è Pacifica Di Castro, una donna che nel 1694 si oppose alla conversione dopo che il marito e di conseguenza i quattro figli si erano convertiti, infine due figure note a tutti: Rita Levi Montalcini e Golda Meir. Sono le protagoniste di Eroine della Libertà, i monologhi creati da Elisabetta Fiorito, giornalista di Radio 24 e andati in scena al Palazzo della Cultura di Roma il 21 e il 22 giugno, interpretati da Rosaria De Cicco.



Brillano le stelle della ginnastica israeliana agli Europei di ginnastica ritmica di Tel Aviv. La giovane Daria Atamanov ha ottenuto il titolo di campionessa europea nell’All Around individuale; la squadra israeliana si è aggiudicata l’oro nel concorso riservato ai gruppi battendo di poco l'Italia e nelle finali di specialità il team israeliano ha conquistato cinque medaglie: tre argenti per Atamanov al nastro, cerchio e clavette. Bronzo per la ginnasta Adi Katz al nastro e argento per la squadra nazionale israeliana al cerchio.



La sola colpa di essere nati è lo svolgimento del mio pensiero, essendo stata vittima per la sola colpa di essere nata. Quello che non mi aspettavo è che diventasse una traccia della Maturità”. La senatrice a vita Liliana Segre ha espresso così l’apprezzamento e la sorpresa per la scelta del Ministero dell’Istruzione di usare la sua testimonianza sulle leggi razziali come uno dei temi proposti ai maturandi per l’esame di Stato.




Quasi due anni fa, la “legge WIZO” sulla parità di retribuzione tra donne e uomini è stata approvata dalla Knesset. La legge obbliga i datori di lavoro a pubblicare un rapporto annuale che dettaglia il divario retributivo tra i loro dipendenti uomini e donne. Il 1° giugno aziende e istituzioni israeliane hanno dovuto condividere questi rapporti e i risultati hanno attirato l’attenzione dei media sullo squilibrio ancora esistente. Un risultato molto importante che sottolinea il merito di questa legge e l’impegno della WIZO.



Queste non sono foto di una casa di campagna su una rivista di arredamento o di un accogliente B&B, ma una casa protetta per donne e bambini vittime di violenza domestica della WIZO nel sud di Israele, reso possibile dalla generosità della WIZO United States. Perché quando aiuti a ricostruire una vita, è importante iniziare dando una sensazione di casa.



In Israele è in corso la Settimana del libro ebraico, e le donne della WIZO hanno pubblicato una classifica dei loro autori preferiti. Di questi tempi un ottimo consiglio di lettura per una giornata in spiaggia, magari a Tel Aviv.

1. Etgar Keret

2. Amos Oz

3. David Grossman

4. Ruth Almog

5. Meir Shalev

6. Zeruya Shalev

7. A. B. Yehoshua

8. Yehudit Hendel

9. Yuval Noah Harari

10. Lia Goldberg



Continuano gli eventi di chiusura dell’anno sociale: martedì 28 giugno è la volta della sezione di Milano che organizza un Cocktail con la presentazione di una nuova edizione del libro di Rav Richetti z’z’l’ dal titolo “Le Mitzvot al femminile” Sarà presente la figlia Nurit. Per info: milano@adeiwizo.org | Whatsapp 351.5517978



Continuano nelle diverse sezioni ADEI WIZO d’Italia le occasioni conviviali e gli incontri per la chiusura dell’anno sociale. Questa settimana di sono ritrovate le sezioni di Siena di Livorno e di Verona. Ecco tutte le immagini.



Salvo rinvii e proroghe questa è l’ultima settimana utile per devolvere il proprio 5 per mille all’ADEI WIZO, un piccolo gesto di solidarietà dalle donne, ma non solo, che potrà contribuire a realizzare un concreto sostegno per la popolazione più svantaggiata in Israele e continuare questa rubrica di tante altre news positive e piene di speranza.





183 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti